Domenica: sua maestà la polpetta è di casa

 

Dopo tanti mesi, oggi, domenica: sua maestà la polpetta è stata la regina di casa e della nostra tavola. Regina delle domeniche pugliesi, la polpetta di carne; con un morso puoi addentare la Puglia intera. la ricetta di mamma prevede delle varianti rispetto alla ricetta tradizionale con aglio e prezzemolo, infatti non vi sono cosa che le rende molto più digeribile e dall’ottimo gusto.  un tempo erano cotte sul fuoco e quanto a sapore anche lì c’era da leccarsi i baffi. in un attimo mi ritrovo nella mia infanzia, casa di mia nonna, la sua cucina, fulcro di tutta la casa e lei che prepara l’impasto e che non appena è pronto l’olio le forma con sapienza ingegneristica con i rebbi della forchetta.  quelle increspature irregolari dei bordi conferiscono ulteriore croccantezza pronti ad ospitare il sugo di pelati o quello di carne (direttamente nel piatto) o tuffandosi nel tegame. che bontà i sapori della tradizione!

la ricetta:

IMG_20160221_130208
polpette di carne ph. Valentinabas

Ingredienti:

pane raffermo ammollato in acqua

sale e pepe q.b.

uova intere

carne macinata mista

formaggio grattugiato

aglio

prezzemolo

olio evo

mettere in ammollo, in una coppa,  del pane raffermo per circa un’ora (basterà controllare strizzandolo se morbido oppure no) strizzarlo ben bene e metterlo in un recipiente capiente. Aggiungere tutti gli altri ingredienti, tranne l’olio; iniziare ad impastare. Si consiglia di aggiungere le uova uno alla volta e regolarsi con la consistenza dell’impasto non deve essere troppo molliccio nè troppo duro.

le quantità…tutto rigorosamente ad occhio e “a pione”. 😉 un pione – nu pione è un’unita di misura casalinga dovrebbe essere una manciata. peccato che ogni mano ha una manciata diversa. ad ogni modo a grandi linee si tratta di circa un 300 gr di carne macinata mista, circa il doppio di pane e circa un 50 gr di formaggio grattugiato (a pasta dura stagionato dal sapore non troppo pungente) le uova circa 4, dipende dal loro peso. sale, pepe quanto basta. aglio e prezzemolo tritati, se graditi. le polpette si friggono in abbondante olio extravergine di oliva in un tegame dai bordi alti e del diametro nè troppo grande nè troppo piccolo ( la dimensione ideale, almeno per noi, è circa 30 cm) poi che dire la degustazione migliore e più gratificante? “rubarle” dalla coppa appena tolte dalla pentola 😉 😉 😉

10 thoughts on “Domenica: sua maestà la polpetta è di casa”

  1. I see your site needs some fresh content. Writing manually is time consuming,
    there is tool for this task. Just search in gogle for – marihhus
    content tool

  2. Howdy would you mind sharing which blog platform
    you’re working with? I’m planning to start my own blog in the
    near future but I’m having a difficult time choosing between BlogEngine/Wordpress/B2evolution and Drupal.

    The reason I ask is because your design and style seems different then most blogs and I’m looking for
    something completely unique. P.S Apologies for getting
    off-topic but I had to ask!

    1. Hello! I’m sorry but they are not very practical . It is my first experience with a blog I’m learning myself. the theme I used is twenty fiftteen , I hope to be is you a little help .

  3. My brother recommended I may like this web site. He was totally right.
    This put up actually made my day. You can not believe
    just how so much time I had spent for this info! Thanks!

  4. Hello there! This post couldn’t be written a lot better!
    Looking through this article reminds me of my previous roommate!
    He constantly kept preaching about this. I
    undoubtedly will forward this informative article to him.
    Confident he’ll have a very good read. Many thanks for sharing!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *